Mancano poco più di due settimane alla grande festa di Naturalitas e fervono i preparativi all’Istituto tecnico agrario Anzilotti di Pescia. Molte riconferme e altrettante novità per l’edizione di quest’anno, che celebra anche i 110 anni di anniversario dalla fondazione della scuola. Un centinaio di espositori si daranno appuntamento sabato 13 e domenica 14 aprile nella storica sede di viale Ricciano 5 che sarà aperta al pubblico per l’occasione, dalle 10 di mattina alle sette di sera. Quest’anno grande spazio verrà dato sul piazzale principale a una serie di progetti che coinvolgono gli studenti e diverse realtà produttive del territorio. In particolare, una collaborazione con il C.R.E.A. di Pescia, il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura, che con le classi terze e quarte presenterà due progetti: uno dedicato alle piante che assorbono inquinamento e l’altro al riutilizzo del dragato dei porti per la produzione di terriccio. Due saranno anche i convegni aperti al pubblico nei due giorni della mostra; il sabato alle 16 Rossano Ercolini, coordinatore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero di Capannori, presenterà il suo ultimo libro “I dieci passi per la rivoluzione ecologica”, edizioni Baldini e Castoldi, e parlerà delle strategie per ridurre la produzione di rifiuti nei centri abitati. La domenica mattina ci sarà un incontro con l’antropologa Maria Pia Macchi, fondatrice della Onlus “Magia Verde”, che dal 2003 promuove progetti di cooperazione a sostegno delle donne di paesi come India e Sudamerica, volti alla conservazione delle risorse vegetali spontanee, usate ad esempio nella medicina tradizionale. Numerosi anche i progetti portati avanti dai docenti dell’Istituto con le proprie classi: le Biotecnologie sanitarie presenteranno lavori sul sapone e sulla produzione della plastica dall’agar-agar, a cui saranno dedicati spazi nelle aule e nei laboratori; i docenti di Inglese presenteranno una galleria fotografica e un resoconto dello scambio che a settembre scorso ha portato più di ottanta ragazzi in Irlanda, per visitare aziende di settore e centri di ricerca collegati ai loro indirizzi di studi. I docenti di area umanistica hanno lavorato invece a progetti relativi alla Grande Guerra e all’emigrazione degli italiani all’estero nel secolo scorso, e saranno i ragazzi a presentarli ai visitatori interessati.
Altre informazioni saranno disponibili nei prossimi giorni. Nel frattempo, per conoscere ad esempio gli espositori presenti, è possibile collegarsi alla pagina Facebook “Naturalitas” o accedervi dal sito dell’Istituto www.agrariopescia.edu.it.

Stefania Berti

admin

    Comments are closed.