November 22, 2019

Giovedì 30 maggio il Teatro Pacini di Pescia ha ospitato docenti e studenti dell’Istituto Agrario Anzilotti per un’iniziativa legata alla Giornata Mondiale dell’Ambiente, che si celebrerà il prossimo 5 giugno.
Hanno tenuto una conferenza, introdotti dalla preside dell’Istitututo Lucia Maffei, due esperti di questioni legate all’ambiente: il professor Marco Bindi, docente del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari, ambientali e forestali dell’Università di Firenze, e il ricercatore dottor Lorenzo Cotrozzi, del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e agroambientali dell’Università di Pisa. I loro interventi hanno trattato rispettivamente di cambiamenti climatici e inquinamento atmosferico. Bindi ha parlato dei principali rischi di crisi globale dei prossimi dieci anni, tra cui il climate change ha un ruolo drammatico, delle differenze tra clima e tempo atmosferico e di come spesso l’informazione e la politica concorrono a confondere le idee sui cambiamenti climatici in atto. Cotrozzi ha illustrato invece il 
ruolo fondamentale delle piante, che sono indicatori biologici dell’inquinamento atmosferico, nel miglioramento della qualità dell’aria, ruolo che impone in tempi brevi un ripensamento delle politiche agricole, industriali e urbanistiche. Cotrozzi ha poi illustrato i progetti che l’Università di Pisa attua con i vari ordini di scuole per coinvolgere anche i più giovani nelle questioni legate all’inquinamento e ai cambiamenti ambientali.
Al termine degli interventi degli esperti alcuni studenti eletti come Comitato dell’Ambiente hanno portato all’attenzione dei presenti un programma a punti che si vorrebbe realizzare a scuola a partire dal nuovo anno: una più efficace raccolta differenziata dei rifiuti prodotti, la sostituzione dei piatti e bicchieri in plastica con analoghi in materiali riciclabili, l’abolizione delle bottiglie in plastica, sostituite da acqua potabile controllata e erogata a scuola, la sostituzione delle merendine nelle macchinette con merende più sane e senza imballaggi inquinanti, la realizzazione di una compostiera per usare gli scarti organici della scuola nella produzione di concime per le coltivazioni. I ragazzi hanno chiesto inoltre di affrontare insieme ai docenti tematiche legate all’ambiente, stilando magari un regolamento di buone
prassi da attuare insieme a tutti gli attori del loro percorso educativo.
Dopo l’intervento degli studenti ha parlato l’assessore allo Sport e Ambiente del Comune di Pescia Fabio Bellandi, che ha ricordato i progetti che il Comune sta portando avanti con Alia Servizi Ambientali in merito alla sensibilizzazione sul riciclo dei rifiuti, affinché anche la nostra città diventi virtuosa e miri
all’obiettivo del ”rifiuti zero”. 
La preside Maffei, nel salutare i presenti, ha ricordato che l’iniziativa è stata chiesta dai ragazzi tramite i rappresentanti di istituto, in concomitanza con la visita di Greta Thunberg in Italia a aprile volta alla sensibilizzazione dei giovani sulle tematiche ambientali.

admin

    Comments are closed.