A quale edizione è giunta la manifestazione Floraviva?

Siamo giunti alla quarta edizione: Floraviva è nata nel 2009. L’ho ideata io  perché la nostra scuola è vivace, e ricca di competenze e professionalità diverse che è giusto far esprimere al meglio sul territorio.


Com’è cambiata la manifestazione negli anni?

È sicuramente cresciuta, passando dai quindici espositori del primo anno ai più di ottanta di quest’anno, ma abbiamo cercato di mantenerne l’originale carattere di mostra-mercato dei prodotti della rete rurale e enogastronomica, coinvolgendo soggetti provenienti dal tutto il territorio nazionale.


Come mai la scelta del Comicent?

Le previsioni meteo avverse ci hanno convinto a spostare  la manifestazione al chiuso sia per favorire gli espositori che gli ospiti, e per non compromettere il lavoro e gli sforzi di tutti quelli che hanno contribuito alla sua buona riuscita.


Come mai  la scelta di abbinare due convegni alla manifestazione (nella giornata di sabato)?

I due convegni che si sono svolti durante FLORAVIVA, uno sulle strade del vino e l’altro sull’impiego dei fiori selvatici nella valorizzazione del verde cittadino, avevano l’obiettivo di far conoscere due importanti realtà promosse dal nostro territorio, anche per avvicinare i giovani, non solo quelli che escono dalla nostra scuola, a settori lavorativi in crescita. Floraviva vuol essere non solo una mostra mercato ma un momento di valorizzazione delle risorse locali e regionali.


Idee per il futuro?

Sicuramente quella di riportare la manifestazione nella bella cornice dell’Istituto Agrario, alla prossima edizione.


Per concludere?

Desidero esprimere un sincero ringraziamento al Comune di Pescia e al Comicent che hanno reso possibile lo spostamento della manifestazione in tempi brevissimi; a tutto il personale della scuola e della nostra azienda agraria, e ai nostri studenti: tutti hanno dato un contributo fondamentale alla riuscita dell’evento. E inoltre desidero ringraziare le numerose ditte o aziende che ci hanno dato il loro appoggio in modi diversi: la ditta Orange del sig Ercolini, Maurizio Del Ministro, la Pubblica Assistenza, l’Associazione Lucignolo, la Cooperativa Valleriana, l’Edilimmobiliare Iaconis, l’Associzione italo-giapponese per la conoscenza del vino e dell’olio e i numerosi espositori che sono intervenuti alla manifestazione.

admin

    Comments are closed.