CONVITTO E SEMICONVITTO

CONVITTO
ORARIO

In linea di massima l’orario del convitto, pur rimanendo flessibile per ragioni contingenti ed in relazione all’orario scolastico, viene fissato come segue: 

ore 7,00 sveglia e pulizie personali; 

ore 7,30 1^ colazione; 

ore 8,00 – 13,00 (o 14,00) lezioni scolastiche; 

ore 13,00 pranzo 1° turno; 

ore 14,00 pranzo 2° turno; 

al termine fino alle ore 14,30 tempo libero; 

ore 14,30 -16,30 attività ricreative, culturali, sportive guidate e/o studio;

ore 16,30 -17,00 merenda e tempo libero;

ore 17,00 -19,30 studio serale;

ore 19,30 cena;

ore 20,00 – 22,00 tempo libero, attività ricreative, studio facoltativo; 

ore 22,00 – 22,30 pulizie personali; 

ore 22,30 silenzio e riposo notturno. 

Ogni atto di disturbo verso la quiete delle camerate dopo le ore 22,30 sarà segnalato e punito. 

SPAZI

Il convitto dispone dei seguenti locali funzionalmente attrezzati ed igienicamente idonei: 

a) – portineria; 

b) – camere per i convittori; 

c) – camere degli istitutori con annessi servizi; 

d) – sala mensa; 

e) – cucina, servizi igienici e spogliatoio; il tutto esclusivamente riservato al personale di cucina;   

 f) – dispensa viveri; 

g) – guardaroba con servizi di lavanderia, stireria e rammendo; 

h) – servizi igienici (gabinetti e docce in numero sufficiente per l’uso giornaliero da parte degli alunni convittori); 

i) – aule da studio in comune con quelle dell’Istituto; 

l) – biblioteca in comune con l’Istituto;

m) – sala di ricreazione; 

n) – sale di televisione e di incontro tra i convittori; 

o) – ufficio degli istitutori; 

p) – infermeria; 

q) – attrezzatura sportiva in comune con l’Istituto. 

DOTAZIONE DEL CONVITTORE

Ogni convittore riceverà in dotazione: 

a) un letto; 

b) un materasso con relativo coprimaterasso;

c) un comodino; 

d) una sedia; 

e) un armadietto chiudibile, dotato di doppia chiave, di cui una in custodia presso l’ufficio degli istitutori. Massima cura e rispetto si dovrà avere per i suddetti oggetti come per i locali e le suppellettili. Ogni atto scorretto di qualunque genere, che provochi rotture, deturpazioni, menomazioni del patrimonio mobile od immobile del convitto comporterà un addebito individuale o collettivo (nel caso non si possa risalire all’individuazione del responsabile o dei responsabili), e un provvedimento disciplinare, se in quell’atto si riscontri la volontarietà. Per la permanenza in convitto ogni alunno dovrà obbligatoriamente essere munito di: 

– a) coperte o piumino; 

– b) n. l cuscino;  

– c) n. 3 paia di lenzuoli ad una piazza; 

– d) n. 2 federe grandi; 

– e) n. 6 asciugamani; 

– f) n. 2 pigiami; 

– g) n. l paio di ciabatte o pantofole; 

– h) n. l sacchetto per la biancheria sporca cm. 50 x 60; 

– i) n. 4 appendiabiti da armadio. Oltre, naturalmente, al necessario per la pulizia, agli effetti personali ed agli indumenti che il convittore riterrà opportuno avere con sé. La direzione del convitto non risponde degli oggetti personali dei convittori. L’Istituto provvederà alla fornitura del copriletto, che costituisce arredo obbligatorio di ciascun letto.   

MENSA E VITTO

Il pasto è uguale per tutti. Il menù è disponibile al seguente link: MENU Il vitto è consumato esclusivamente in refettorio dove tutti gli allievi dovranno presentarsi puntualmente, in abbigliamento corretto e osservando negli atti e nel conversare le regole della buona educazione, anche se non intendono consumare il pasto.

STUDIO E TEMPO LIBERO

La vita convittuale si svolge secondo un orario che proporzioni lo studio, l’attività ricreativa ed il riposo. Sono previsti dei momenti giornalieri di tempo libero e di ricreazione che i convittori potranno utilizzare secondo i criteri generali previsti dal presente regolamento. Nello spazio orario giornaliero ad esse dedicato, saranno organizzate, sotto la guida degli istitutori, attività culturali, ricreative e sportive secondo le finalità educative del convitto. Tali iniziative, che fanno parte integrante del complesso di stimoli alla formazione culturale, morale e civile dei convittori, saranno le più numerose possibili, compatibilmente con le esigenze scolastiche, e articolate sia all’esterno del convitto (partecipazione a gare sportive, convegni, spettacoli cinematografici e teatrali, visite e gite di istruzione sul territorio), sia all’interno del convitto, con dibattiti culturali, proiezioni cinematografiche, rappresentazioni teatrali, tornei sportivi e ludici tra convittori. Tali attività saranno programmate all’inizio di ogni anno scolastico dal Collegio degli Istitutori che provvederà periodicamente a modularne lo svolgimento secondo un calendario che preveda tempi, modalità e mezzi di attuazione, tenendo in ogni caso conto anche delle esigenze e delle richieste espresse dagli alunni convittori.

ISCRIZIONE
ISCRIZIONE ALLE CLASSI PRIME O PRIMA ISCRIZIONE

Per l’iscrizione al convitto (classi prime o prima iscrizione) i genitori dello studente (anche se maggiorenne) dovranno dichiararlo esplicitamente all’atto della compilazione della domanda di iscrizione on line (termine delle iscrizioni solitamente fissato entro il mese di gennaio), impegnandosi al pagamento della retta convittuale nelle modalità di seguito stabilite, nonché al rispetto di tutte le norme del presente regolamento. L’iscrizione al Convitto dovrà comunque essere confermata con il pagamento di una quota pari a 1 mensilità, per la copertura della permanenza in convitto dall’inizio delle lezioni fino al 15 ottobre dell’anno scolastico di riferimento, e la produzione di apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro l’annuale termine per l’acquisizione al sistema informativo dell’istruzione (SIDI) dei dati utili ai fini della determinazione dell’organico di diritto per l’anno scolastico di riferimento, ossia quello successivo a quello corrente, (termine per la determinazione dell’organico di diritto solitamente fissato entro 1 mese dal termine delle iscrizioni). In caso di ritiro dal convitto la quota di iscrizione non potrà essere rimborsata.  

ISCRIZIONE ALLE CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA O RIAMMISSIONE

Per l’iscrizione al convitto (classi successive alla prima o riammissione) i genitori dello studente (anche se maggiorenne) dovranno produrre apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro il termine delle iscrizioni on line, solitamente fissato entro il mese di gennaio, impegnandosi al pagamento della retta convittuale nelle modalità di seguito stabilite, nonché al rispetto di tutte le norme del presente regolamento. L’iscrizione al Convitto dovrà essere confermata con il pagamento di una quota pari a 1 mensilità, per la copertura della permanenza in convitto dall’inizio delle lezioni fino al 15 ottobre dell’anno scolastico di riferimento, e la produzione di apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro l’annuale termine per l’acquisizione al sistema informativo dell’istruzione (SIDI) dei dati utili ai fini della determinazione dell’organico di diritto per l’anno scolastico di riferimento, ossia quello successivo a quello corrente, (termine per la determinazione dell’organico di diritto solitamente fissato entro 1 mese dal termine delle iscrizioni). In caso di ritiro dal convitto la quota di iscrizione non potrà essere rimborsata.

QUOTA ISCRIZIONE

La quota mensile da corrispondere per la permanenza in convitto è pari a € 230,00, maggiorata di € 20,00 in caso di pernottamento anche di domenica. Il totale delle mensilità da corrispondere all’istituto entro il 28 di ogni mese, a copertura dell’annuale permanenza al convitto, è così determinato: 

ISCRIZIONE ALLE CLASSI PRIME O PRIMA ISCRIZIONE

Per i convittori iscritti alle classi prime o per la prima volta, a partire dal 28 settembre dell’anno scolastico di riferimento, con cadenza mensile, dovranno essere versate 7 quote intere, più 1 quota ridotta del 50% (per compensare i periodi di vacanza, durante i quali gli studenti non usufruiscono del convitto) entro il 28 di aprile, per un totale di 8 quote intere (compresa quota iscrizione) e 1 ridotta, a copertura della permanenza annuale in convitto. In caso di ritiro dal convitto successivo al versamento della generica quota, salvo il disposto del precedente articolo 6, la restituzione della stessa, ovvero il rimborso della differenza eventualmente dovuta, ricalcolata in funzione del numero di giorni di convitto usufruiti fino al ritiro effettivo, saranno effettuati a decorrere dal mese successivo alla data di assunzione al protocollo della dichiarazione del ritiro stesso. Qualora a carico del convittore vi fossero eventuali spese per danni arrecati (individualmente o collettivamente), l’amministrazione richiederà alle famiglie la corresponsione, mediante versamento con bollettino di c/c. postale, della somma di denaro a titolo di reintegro entro e non oltre il 15 maggio dell’anno scolastico di riferimento.

ISCRIZIONE ALLE CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA O RIAMMISSIONE

Per i convittori iscritti a classi successive alla prima o per le riammissioni in convitto, a partire dal 28 settembre dell’anno scolastico di riferimento, con cadenza mensile, dovranno essere versate 7 quote intere, più 1 quota ridotta del 50% entro il 28 di aprile, per un totale di 8 quote intere (compresa quota iscrizione) e 1 ridotta, a copertura della permanenza annuale in convitto. Considerando il fatto che in questo caso le famiglie si ritroverebbero a pagare nel mese di febbraio la quota per la mensilità relativa all’anno scolastico in corso, più la quota di iscrizione per l’anno scolastico successivo, è concessa la facoltà di pagare per metà la quota per la mensilità di febbraio dell’anno scolastico in corso e saldare la restante metà corrispondendo l’ultima quota di aprile per intero anziché per metà. In caso di ritiro dal convitto successivo al versamento della generica quota, salvo il disposto del precedente articolo 6 bis, la restituzione della stessa, ovvero il rimborso della differenza eventualmente dovuta, ricalcolata in funzione del numero di giorni di convitto usufruiti fino al ritiro effettivo, saranno effettuati a decorrere dal mese successivo alla data di assunzione al protocollo della dichiarazione del ritiro stesso. Qualora a carico del convittore vi fossero eventuali spese per danni arrecati (individualmente o collettivamente), l’amministrazione richiederà alle famiglie la corresponsione, mediante versamento con bollettino di c/c. postale, della somma di denaro a titolo di reintegro entro e non oltre il 15 maggio dell’anno scolastico di riferimento.

SEMICONVITTO

Presso l’Istituto è in funzione il Semiconvitto a cui sono applicate, in quanto compatibili, le regole del Convitto. Possono essere ammessi in convitto quali semiconvittori, previa presentazione di apposita istanza debitamente compilata e sottoscritta, studentesse e studenti frequentanti l’istituzione scolastica, non già convittori, nonché esterni all’istituzione scolastica nei casi previsti dalla normativa vigente.   

ORARI E ATTIVITA’

Gli alunni semiconvittori consumano il pasto (pranzo) e rimangono nell’istituto per lo studio pomeridiano (studio guidato), trattenendosi fino alle 16,30 (con consumo della merenda), dal lunedì al venerdì, previo pagamento di una retta mensile il cui importo viene stabilito dal Consiglio di Istituto.

ISCRIZIONE

Possono essere ammessi in convitto quali semiconvittori, previa presentazione di apposita istanza debitamente compilata e sottoscritta, studentesse e studenti frequentanti l’istituzione scolastica, non già convittori, nonché esterni all’istituzione scolastica nei casi previsti dalla normativa vigente.

ISCRIZIONE ALLE CLASSI PRIME O PRIMA ISCRIZIONE

Per l’iscrizione al semiconvitto (classi prime o prima iscrizione) i genitori dello studente (anche se maggiorenne) dovranno dichiararlo esplicitamente all’atto della compilazione della domanda di iscrizione on line (termine delle iscrizioni solitamente fissato entro il mese di gennaio), impegnandosi al pagamento della retta semiconvittuale nelle modalità di seguito stabilite, nonché al rispetto di tutte le norme del presente regolamento. L’iscrizione al semiconvitto dovrà comunque essere confermata con il pagamento di una quota pari a 1 mensilità, per la copertura della permanenza in semiconvitto dall’inizio delle lezioni fino al 15 ottobre dell’anno scolastico di riferimento, e la produzione di apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro l’annuale termine per l’acquisizione al sistema informativo dell’istruzione (SIDI) dei dati utili ai fini della determinazione dell’organico di diritto per l’anno scolastico di riferimento, ossia quello successivo a quello corrente, (termine per la determinazione dell’organico di diritto solitamente fissato entro 1 mese dal termine delle iscrizioni). In caso di ritiro dal semiconvitto la quota di iscrizione non potrà essere rimborsata.

ISCRIZIONE ALLE CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA O RIAMMISSIONE

Per l’iscrizione al semiconvitto (classi successive alla prima o riammissione) i genitori dello studente (anche se maggiorenne) dovranno produrre apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro il termine delle iscrizioni on line, solitamente fissato entro il mese di gennaio, impegnandosi al pagamento della retta semiconvittuale nelle modalità di seguito stabilite, nonché al rispetto di tutte le norme del presente regolamento. L’iscrizione al semiconvitto dovrà essere confermata con il pagamento di una quota pari a 1 mensilità, per la copertura della permanenza in semiconvitto dall’inizio delle lezioni fino al 15 ottobre dell’anno scolastico di riferimento, e la produzione di apposita istanza, debitamente compilata e sottoscritta, indirizzata al Dirigente Scolastico, entro l’annuale termine per l’acquisizione al sistema informativo dell’istruzione (SIDI) dei dati utili ai fini della determinazione dell’organico di diritto per l’anno scolastico di riferimento, ossia quello successivo a quello corrente, (termine per la determinazione dell’organico di diritto solitamente fissato entro 1 mese dal termine delle iscrizioni). In caso di ritiro dal semiconvitto la quota di iscrizione non potrà essere rimborsata.

QUOTA ISCRIZIONE

La quota mensile da corrispondere per la permanenza al semiconvitto è pari a € 80,00. Il totale delle mensilità da corrispondere all’istituto entro il 28 di ogni mese, a copertura dell’annuale permanenza al semiconvitto, è così determinato:

ISCRIZIONE ALLE CLASSI PRIME O PRIMA ISCRIZIONE

Per i semiconvittori iscritti alle classi prime o per la prima volta, a partire dal 28 settembre dell’anno scolastico di riferimento, con cadenza mensile, dovranno essere versate 7 quote intere, più 1 quota ridotta del 50% (per compensare i periodi di vacanza, durante i quali gli studenti non usufruiscono del semiconvitto) entro il 28 di aprile, per un totale di 8 quote intere (compresa quota iscrizione) e 1 ridotta, a copertura della permanenza annuale in semiconvitto. In caso di ritiro dal semiconvitto successivo al versamento della generica quota, salvo il disposto dell’art.43, la restituzione della stessa, ovvero il rimborso della differenza eventualmente dovuta, ricalcolata in funzione del numero di giorni di semiconvitto usufruiti fino al ritiro effettivo, saranno effettuati a decorrere dal mese successivo alla data di assunzione al protocollo della dichiarazione del ritiro stesso. Qualora a carico del semiconvittore fossero eventuali spese per danni arrecati (individualmente o collettivamente), l’amministrazione richiederà alle famiglie la corresponsione, mediante versamento con bollettino di c/c. postale, della somma di denaro a titolo di reintegro entro e non oltre il 15 maggio dell’anno scolastico di riferimento. Iscrizione classi successive alla prima o riammissione.

ISCRIZIONE ALLE CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA O RIAMMISSIONE

Per i semiconvittori iscritti a classi successive alla prima o per le riammissioni in semiconvitto, a partire dal 28 settembre dell’anno scolastico di riferimento, con cadenza mensile, dovranno essere versate 7 quote intere, più 1 quota ridotta del 50% entro il 28 di aprile, per un totale di 8 quote intere (compresa quota iscrizione) e 1 ridotta, a copertura della permanenza annuale in semiconvitto. Considerando il fatto che in questo caso le famiglie si ritroverebbero a pagare nel mese di febbraio la quota per la mensilità relativa all’anno scolastico in corso, più la quota di iscrizione per l’anno scolastico successivo, è concessa la facoltà di pagare per metà la quota per la mensilità di febbraio dell’anno scolastico in corso e saldare la restante metà corrispondendo l’ultima quota di aprile per intero anziché per metà. In caso di ritiro dal semiconvitto successivo al versamento della generica quota, salvo il disposto del precedente articolo 43, la restituzione della stessa, ovvero il rimborso della differenza eventualmente dovuta, ricalcolata in funzione del numero di giorni di semiconvitto usufruiti fino al ritiro effettivo, saranno effettuati a decorrere dal mese successivo alla data di assunzione al protocollo della dichiarazione del ritiro stesso. Qualora a carico del semiconvittore vi fossero eventuali spese per danni arrecati (individualmente o collettivamente), l’amministrazione richiederà alle famiglie la corresponsione all’istituto, mediante versamento con bollettino di c/c. postale, della somma di denaro a titolo di reintegro entro e non oltre il 15 maggio dell’anno scolastico di riferimento.

NOTIZIE
Print Friendly, PDF & Email